Parco naturale della Maremma

Emozioni tra la natura incontaminata nel Parco naturale della Maremma

Emozioni tra la natura incontaminata nel Parco della Maremma. Nel mezzo dei pascoli, attraversando sentieri immersi nella macchia mediterranea, incontreremo vacche e cavalli maremmani. La carrozza raggiungerà un bosco dall’aspetto fiabesco ricco di piante secolari e durante il percorso vi accompagneranno animali selvatici. Innumerevoli varietà di piante tipiche della macchia mediterranea, arbusti ed essenze inebrieranno i vostri sensi. Una sosta sulla spiaggia del Parco dell’Uccellina per osservare lo splendido paesaggio, prima di rientrare.

Qualche informazione e aneddoto in più.
La Fauna.
Una visita o un’attività nel parco naturalistico di Maremma è una tappa obbligatoria. È uno dei simboli della nostra terra, che racchiude in sé tradizioni e leggende, flora e fauna autoctone e siti storici importantissimi.
Il parco si estende lungo la costa per oltre 9000 ettari, dal paese di Principina a Mare, nel comune di Grosseto, fino al paese di Talamone, nel comune di Orbetello.
Il parco ospita tantissime specie di animali selvatici, che qui vivono in armonia e tranquillità. Tra i mammiferi troviamo il cinghiale, il capriolo, il daino, e la volpe. Tantissime sono anche le specie di uccelli che qui nidificano e svernano. Tra i rapaci presenti si distinguono il falco pellegrino, il lodolaio, il gheppio, la poiana, il falco di palude e il biancone.

Alcuni cenni sulla storia antica:
Il Parco naturale della Maremma è ricco di testimonianze storico-artistiche di grande importanza, risalenti ad epoche diverse e anche molto eterogenee fra loro. Le prime testimonianze di insediamento umana risalgono al paleolitico e lungo le pareti delle colline dell’Uccellina sono state scoperte grotte con reperti appunto di quell’era. Dell’ epoca romana sono stati ritrovati i resti di ville e manufatti legati al commercio, che si avvaleva come vie di comunicazione della via Aurelia e del fiume Ombrone. La fine dell’impero romano rappresentò per la Maremma un declino, a causa dell’assenza di opere di bonifica per le zone paludose, portando malaria e degrado, oltre alle incursioni dei pirati Saraceni. Furono le famiglie dei Medici prima e Lorena dopo ad apportare un significato cambiamento sul territorio, effettuando opere di bonifica dei terreni e cambiamenti amministrativi. Furono realizzate torri e fortezze per accentuare le difese contro i continui attacchi da parte di turchi ottomani. A metà dell’800 il Granduca Leopoldo di Lorena acquistò ed ampliò la Tenuta di Alberese, tra la riva sinistra dell’Ombrone, l’Aurelia, i monti dell’Uccellina e il mare e nel giro di pochi anni furono investite ingenti risorse finanziarie ed umane per migliorare la produttività dell’azienda.

L’esperienza comprende:
• Tour in carrozza nel Parco naturalistico di Maremma;
• Esperienza enogastronomica presso un locale selezionato.

Scrivici
Contattaci

Indirizzo

Via del Bivio, 2/A
58014 Montemerano (GR) Italy

Mail

direzione@mextemaremmaeventi.com

Phone

+39 348 38 83 185 (Maria Mecarozzi)
+39 329 95 26 636 (Elena Caprini)