Le città del Tufo Sorano Pitigliano e Sovana
L’esperienza nelle città del tufo, Sorano, Pitigliano e Sovana è pensata come una passeggiata attraverso il tempo e le tradizioni di un luogo rimasto intatto nel tempo; centro nevralgico di civiltà del passato come gli Etruschi.
Visitiamo i 3 borghi insieme a guide professionali e appassionate della propria terra, che narrano la storia, le leggende e i misteri di questi antichi territori abitati fin dall’antichità.
Alcune notizie e curiosità di ciascun borgo che vivremo.
Pitigliano sorge arroccato su uno sperone di tufo ed è uno dei Borghi più Belli d’Italia e Bandiera Arancione. Noto anche come la Piccola Gerusalemme, perché a partire dal XVI secolo ospitò una grande comunità ebraica tra le sue mura. La leggenda narra che la città fu fondata da due giovani romani che, in fuga da Roma dopo il furto della corona d’oro di Giove, si rifugiarono in quest’area. Ma il territorio era già stato abitato dagli Etruschi, importante popolo per quest’area, che qui (come intorno a Sorano e Sovana) costruirono le famose Vie Cave, antichissime vie di comunicazione scavate a mano nella roccia tufacea, utilizzate come via di comunicazione e difesa.
Sorano, nota anche come la Matera toscana, è un paese costruito nel tufo caratterizzato da vicoli tortuosi e la maestosa fortezza Orsini, nome della famiglia che qui regnò a lungo nel medioevo. La fortezza, inespugnata, è un capolavoro di ingegneria e sembra essere una normale prosecuzione dello sperone tufaceo sul quale è stata costruita.
Sovana è il piccolo gioiello di tufo che conserva, ancora oggi, l’aspetto del classico borgo medievale. Sovana è famosa per aver dato i natali a Ildebrando Aldobrandeschi, ovvero Papa Gregorio VII passato alla storia per “la lotta per le investiture”, che lo vide contrapposto al re Enrico IV agli inizi dell’anno mille.
Sovana conserva le testimonianze più importanti sul passaggio degli Etruschi in questa terra, le tombe. Numerosi ritrovamenti sono stati fatti nel tempo, ma la tomba più celebre rimane quella denominata Ildebranda, completamente scavata nel tufo, si presenta come un tempio monumentale con porticato a sei colonne che poggiano su un podio con due scalinate laterali. Una meraviglia dell’architettura etrusca.
Un’esperienza di Maremma che si rispetti deve comprendere una pausa di gusto. Selezioniamo un locale tipico dove assaggiare i piatti della tradizione e bere i vini nati dalle vigne circostanti. Tortelli di ricotta e spinaci, pappa al pomodoro, cinghiale in umido sono solo alcune delle tipicità culinarie da non perdere.
L’esperienza comprende:
• Tour guidato di Pitigliano, Sovana e Sorano;
• Esperienza enogastronomica presso un ristorante selezionato.
Tutte le nostre proposte di esperienza sono organizzate su misura in base al vostro tempo disponibile. Sceglieremo insieme quale percorso effettuare, quanto tempo dedicare alla vostra esperienza tra le vie delle antiche città del tufo e quali attività fare.

Scrivici
Contattaci

Indirizzo

Via del Bivio, 2/A
58014 Montemerano (GR) Italy

Mail

direzione@mextemaremmaeventi.com

Phone

+39 348 38 83 185 (Maria Mecarozzi)
+39 329 95 26 636 (Elena Caprini)